Quest’anno il Natale sta di nuovo arrivando all’improvviso e non hai avuto modo di organizzarti con i regali?

Ti aiuto io, la piccola aiutante di Babbo Natale, o in perugino, Babo Natèle. In linea con il tema Umbria eccoti 4 idee regalo per un Natale all’ombra del piccasorci.

ValnerInABox

valnerinabox
Se desideri regalare un Natale doppiamente buono è quello che fa per te:
1- perché aiuterai aziende a conduzione familiare o di giovani agricoltori della Valnerina che sono state danneggiate dai terremoti che quest’anno hanno colpito il centro Italia;
2- perché consistono in pacchi -scegli tu la grandezza, 15€ o 30€- di eccellenti prodotti biologici. (Visto il successo dell’iniziativa non gli organizzatori non danno la sicurezza che i pacchi arrivino entro Natale, ma l’attesa un po’ più lunga non farà di certo diminuire la doppia bontà di questo regalo).

Burri: Lo spazio di materia / Tra Europa e USA

burri
Se conoraci qualcuno che sogna il Centre Pompidou di Parigi, la Tate Modern di Londra o il MOMA di New York, questo è il regalo giusto. Più che di mostra parlerei di evento, perchè esposizioni di questo calibro se ne vedono poche in Umbria. Se seguirai il mio consiglio, avari modo di regalare un ampio sguardo sull’arte occidentale dal dopoguerra in poi.

DisegniDiVersi:

sualzo-vecchini
L’Umbria fa da sottofondo a moltissime delle tavole di Sualzo, e delle poesie di Silvia Vecchini, lui disegnatore autodidatta, lei scrittrice di libri e poesie per bambini. Dell’Umbria troverai spessissimo il Lago Trasimeno (abitano lì vicino con i loro tre figli) e molti scorci di Perugia. Un regalo perfetto per chi ama il fumetto, la poesia e l’Umbria, tre cose che come ci dimostrano Sualzo e Silvia, si possono mescolare magistralmente e dar vita ad un libro che di sicuro si ama.

Rassegna Andrej Tarkovskij

postmodernissimo
Tra i destinatari dei tusi regali c’è qualcuno che ama la settima arte? Ecco quello che fa per te. Al PostModernissimo, il cinema del centro storico di Perugia, in occasione del terzo anniversario dalla riapertura, dedicano una retrospettiva di due mesi ad Andrej Tarkovskij. Anche se non è l’Umbria la protagonista delle sue opere, prima o dopo il film, tu e chi avrà ricevuto questo regalo, ben caldi nei vostri cappotti, potrete passaggiare per alcuni dei vicoli medievali più suggestivi del capoluogo umbro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *